Tribulus terrestris: virtù e benefici

A lungo considerata una pianta miracolosa, grazie ai suoi benefici contro l’infertilità e per essere in grado di aumentare la libido, il tribulus terrestris continua, ancora oggi, a rendere felici molte persone. Questa pianta usata e acclamata da una delle più antiche medicine del mondo, quella dell’India, infatti, offre una incredibile varietà di virtù e di benefici.

Il tribulus terrestris, è una delle principali piante utilizzate da millenni nella medicina ayurvedica
Tribulus terrestris

Le origini della fama del tribulus terrestris

Il tribulus terrestris, è una delle principali piante utilizzate da millenni nella medicina ayurvedica.  In effetti, le medicine tradizionali indiane e cinesi lo usano da più di 3000 anni. Motivo per cui, sono pienamente consapevoli degli effetti benefici della pianta e, pertanto, l’hanno sfruttata nel corso dei secoli.

I numerosi vantaggi di Tribulus Terrestris

Utilizzato per trattare varie patologie del fegato, così come per ipertensione e infezioni del tratto urinario, in Europa, vede un suo utilizzo anche per trattare i disturbi ormonali. Non per nulla, la maggior parte delle persone lo utilizzano, fondamentalmente, due motivi, ovvero libido e infertilità. Ciò è perfettamente legittimo, visto che la moderna scienza ha evidenziato come la sua assunzione sia in grado di rendere lo sperma più vigoroso, oltre che concorrere a far aumentare la produzione di sperma.

È, quindi, anche utile per disfunzioni della libido dato che, nella maggior parte dei casi, permette di tornare ad avere una vita sessuale soddisfacente.

Inoltre, andando a concludere, vi sono molti atleti, sia professionisti e sia dilettanti, che lo utilizzano proprio per andare a migliorare le proprie prestazioni sportive, visto che la sua assunzione stimola la produzione di ormoni steroidei, che fanno aumentare la resistenza e promuovono il recupero muscolare dopo una intensa sessione sportiva.

Hai problemi con il russare? Quindi leggi l’articolo intitolato “Modi semplici per combattere il russare“.

Articoli nella stessa categoria